Home»In scena»D.N.A. Bulling Play

D.N.A. Bulling Play

di Dennis Kelly
Florian Metateatro – TAG Teatro Abruzzo Giovani
regia Antonia Renzella
con Alessandro Blasioli, Ilaria Camplone, Andrea Carpiceci, Giulia Gallone, Massimo Leone, Martino Loberto, Laura Molinari, Giorgio Sales, Massimo Scoci, Andrea Palladino e Sara Galli

Un pomeriggio qualunque. Di noia. Un gruppo di ragazzi adolescenti. Luogo di ritrovo, un bosco. Uno scherzo finito male ai danni di un loro compagno, Adam, oggetto da tempo di scherno e minacce velate su internet è il punto di partenza che genera una serie di reazioni a catena tra il senso di colpa e la paura di essere scoperti.
La tv e i social trasmettono appelli disperati sulla scomparsa di Adam.
Un improbabile piano per allontanare i sospetti e inscenare il crimine perfetto sembra essere la soluzione. Il piano riesce, al punto che viene processato e accusato un innocente.
Cavalcando l’onda mediatica, sensazionalistica, del dolore e del cordoglio qualcuno di loro coglie addirittura l’occasione per darsi visibilità in rete, altri per compiere esemplari gesti di altruismo.
Le tensioni nel gruppo sembrano allentarsi, quando un imprevisto, la riapparizione di Adam, rimescola le carte, rompendo i nuovi equilibri tra i membri di questa micro-società senza regole, modificando gerarchie e lotte di potere all’interno del branco.

D.N.A di Dennis Kelly è breve, acuto, scioccante: accumula abilmente i colpi di scena, mostrando come il senso di colpa e la paura lavorano sulle dinamiche di gruppo. Non importa che il tracciato è improbabile, perché è affilato: la scrittura riflessiva di Kelly entra dentro le teste dei personaggi. Una commedia nerissima che mette a nudo il modo in cui l’interesse personale, la pressione dei propri simili e l’incapacità di connettersi realmente ed entrare in empatia con l’altro porta ad un’ abulìa dei sentimenti, fino a generare in un gruppo di adolescenti la determinazione a farla franca con l’omicidio.
D.N.A ha la semplicità e la chiarezza di una tragedia greca filtrata attraverso un episodio di bullismo.

Prossime date in programma

01/12/2017 ore 21.00 Teatro Fenaroli


ACQUISTA LO SPETTACOLO >