Home»In scena»Danza»Love Me Tender / esito residenza artistica

Love Me Tender / esito residenza artistica

Pubblicato il 29 Luglio 2019

8 agosto ore 18.00 Teatro Comunale di Teramo
LOVE ME TENDER ♥
presentazione esito residenza artistica
Ingresso 5€

Liberamente tratto da “Tenera è la notte” di F.S. Fitzgerald e “Macbeth” di W. Shakespeare

ideazione e regia Andrea Dezi
con Chiara Luccianti, Andrea Dezi, Alessio Targioni, Giorgia Calandrini
scene e costumi Fabrizio Fedi
disegno luci Roberto Chiodi
prodotto da La Brigata Ballerini

residenza artistica ZONE LIBRE_ azioni di sostegno alla creazione contemporanea di ACS Abruzzo Circuito Spettacolo

“Naturalmente tutta la vita non è che un processo di demolizione.” (F. S. Fitzgerald)

Nell’eccentrico Kamtchatka Hotel, situato sulla bella marina di una riviera desolata chissà dove, i coniugi Diver, tra frivola noia e lussuosi passatempi, soggiornano in compagnia dei fantasmi di un lussureggiante passato. I giorni strisciano lenti, gli amici anche, belli e svuotati come figurine di uno scenario, di un mondo in declino, tra luci che naturalmente si stanno spegnendo. Quattro vite saldamente ancorate al nulla dentro una gran festa delle vanità.

Solo una cosa è certa: la sconfitta, nascosta dietro gli abbagli della fortuna, tra gli ingranaggi di una sanguinosa trama shakespeariana. Naturalmente vi rimarranno incastrati, e così si svolgerà un dramma iniziato per gioco che finirà in una tragedia che svelerà un’assurda farsa.

ANDREA DEZI attore e regista, si è diplomato presso la Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano, nel 2000. Nel 2003 partecipa al Laboratorio Internazionale di Formazione per Giovani Attori “Ecole des Maitres”, diretto da Giancarlo Cobelli. Ha studiato con Kuniaki Ida, Maurizio Schmidt, Giampiero Solari, Renata Molinari, Juryi Alschitz. Ha lavorato con Giorgio Marini, Giancarlo Cobelli, Josè S. Sinisterra, Massimo Belli, Carlos Martin. Nel 2011 fonda la compagnia teatrale “La Brigata Ballerini”, realizzando gli spettacoli “Ubureide” (2011) da Jarry, “Racconto crudele di gioventù” (2013) da Pratolini, “Dom Juan” (2013) di Molière, “Che cazzo di poeta!” (2014) sul cantautore Piero Ciampi.